Italiani sempre più innamorati del mobile

Italiani sempre più innamorati del mobile shopping: la moda sale sul podio degli acquisti preferiti

Gli italiani amano lo shopping via mobile e soprattutto amano usarlo per comprare abbigliamento e accessori, ancor più degli oggetti di elettronica, che tradizionalmente, finora, erano sul podio dello shopping online. Questo dato emerge da una rilevazione di comScore MobiLens e di Mobile Advisor condotta nel primo trimestre del 2016: oltre il 35% dei “mobile shopper” hanno dichiarato di aver acquistato abbigliamento e accessori nel corso del mese di aprile.

I prodotti di elettronica seguono con il 33%, poi i libri fisici, che tengono con il 28% di utenti che ne hanno acquistato almeno uno nel corso del mese. A seguire biglietti (24%), prodotti per la cura personale (19,8%), buoni regalo (17,4%), giocattoli e biglietti aerei (entrambi 12,3%), articoli per sport e fitness (11,5%) e hotel al 10%.

«Gli italiani utilizzano sempre più lo smartphone per fare shopping – commenta Fabrizio Angelini, ceo di Sensemakers e rappresentante di comScore in Italia -. Secondo le ultime rilevazioni che abbiamo condotto con comScore MobiLens e Mobile Advisor sugli acquisti via mobile nel primo trimestre 2016, analizzando gli italiani sopra i 13 anni che possiedono uno smartphone, ben 8,6 milioni hanno acquistato prodotti e servizi via mobile nel mese di aprile 2016. E la loro percentuale sul totale dei possessori di smartphone è passata dal 24,4% di aprile 2015 al 28,3% di quest’anno».

In generale, in Europa il tasso di utilizzo degli smartphone come supporto allo shopping è in aumento. E nonostante una penetrazione dello smartphone (pari al 68,7%) relativamente inferiore agli altri Paesi presi in esame (Uk, Spagna, Francia e Germania), l’Italia è il mercato con il tasso di crescita maggiore in assoluto, con un aumento del 13,4% del numero di utenti possessori di smartphone rispetto al mese di aprile 2015.

Nel Regno Unito gli utenti smartphone che hanno anche effettuato almeno un acquisto online sono stati oltre un terzo del totale nel mese di aprile, seguiti proprio dall’Italia.

Spesso i “mobile shopper” scelgono di fare acquisti da app o browser. Sebbene l’utilizzo di applicazioni nel complesso costituisca la componente principale del consumo di contenuti da mobile, gli utenti che hanno acquistato da browser sono risultati superiori a quelli che hanno completato la transazione da app, in tutti e cinque i mercati nel mese di aprile.

Nei mercati EU5, infatti, oltre il 60% dei mobile shopper che ha compiuto acquisti online ha scelto di farlo visitando i relativi siti da browser mobile. Regno Unito e Germania hanno però registrato la più elevata incidenza di acquisti da app, con percentuali pari rispettivamente a 59,3 e 52,1%.

fonte: ilsole24ore.com