Gli ultimi cambiamenti di Facebook, Instagram e LinkedIn da conoscere Che impatto hanno sui nostri business gli ultimi cambiamenti dei social media?

Il 2018 sarà un anno di profondi cambiamenti per i social media più importanti che, anno dopo anno, si affermano sempre di più come potenti strumenti di marketing e territorio su cui i brand sono chiamati quotidianamente a competere.

Per questo è fondamentale essere sempre informati sugli ultimi cambiamenti e i trend che coinvolgono le piattaforme.

Facebook: perchè l’algoritmo penalizza le aziende

Nel primo quarter del 2018 Facebook ha messo in atto una serie di update che avranno un impatto significativo sul vostro business – anche in termini di risultati e costi adv.

Il più grande cambiamento vede, appunto, come protagonista il modo di fare advertising su Facebook.

Con in nuovi aggiornamenti dell’algoritmo, sono cambiate alcune cose per quanto riguarda la creazione e la sponsorizzazione delle inserzioni. Grazie all’implementazione degli strumenti di Dynamic Creative Optimization e Dynamic Language Optimization, gli inserzionisti possono ottenere risultati più precisi e qualitativi dagli A/B test – selezionando la migliore combinazione di immagini e testo che Facebook mixa dinamicamente, una volta attivata la campagna – e creare inserzioni multilingue espandendo la propria audience reach, con la possibilità di mostrare il proprio contenuto già tradotto in 6 lingue diverse.

Anche il News Feed di Facebook, però, ha subito cambiamenti importanti che si sono tradotti in un tragico crollo della reach dei post pubblicati dalle pagine dei brand.

La comunicazione dei brand è stata fortemente penalizzata da quest’ultimo aggiornamento, che ha come scopo quello di incrementare la qualità (e l’affidabilità) dei contenuti condivisi sulla piattaforma, in contrasto alle fake news.

Come ti traduce questo per il business?

La creatività conquista un ruolo fondamentale. Le aziende sono chiamate a fare un utilizzo di Facebook più oculato e professionale, creando contenuti di qualità, il più possibile distintivi e personalizzati per le proprie audience, accompagnati da efficaci call to action.

Instagram: una gestione sempre più dinamica e smart

Instagram, intanto, sta diventando una piattaforma sempre più dinamica ed engaging, per utenti e aziende. Uno degli aggiornamenti più significativi in questa direzione è stata l’introduzione della possibilità di seguire gli hashtag: in questo modo, gli utenti non dovranno più andare in cerca dei contenuti che più gli interessano, poiché questi appariranno automaticamente nel loro feed.

Un’altra interessante feature in via di rilascio è il tasto Regram, attraverso il quale si potranno condividere contenuti di altre persone in modo semplice e immediato, senza dover passare da applicazioni esterne.

Come si traduce questo per il business?

Ça va sans dire: la possibilità di seguire gli hashtag renderà più semplice il monitoring degli hashtag del proprio brand, di quelli più usati dalla concorrenza e degli hashtag più efficaci in termini di engagement, in relazione al proprio settore di business. Invece, il tasto Regram renderà molto più semplice la condivisione dei contenuti generati dai follower del proprio canale (UGC).

LinkedIn: un doveroso refresh

Dopo un calo dell’interesse degli utenti nei confronti della piattaforma business-centrica per eccellenza, questa si rimette in pista mettendo in atto una serie di update.

Uno degli obiettivi di LinkedIn è quello di ridare risalto ai gruppi, che nel corso del tempo hanno registrato un calo di popolarità: per farlo, ha reso la feature accessibile dalla homepage, con la possibilità di vedere gli ultimi contenuti pubblicati dai membri dei propri gruppi nel feed e di riceverne le notifiche. Inoltre, per i membri del gruppo è ora possibile postare contenuti video.

Inoltre, LinkedIn sta attuando un improvement generale delle sue funzioni per rendere più facile e veloce l’accesso delle aziende alle informazioni personali dei propri clienti attuali e potenziali.

Come si traduce questo per il business?

Aziende e inserzionisti non potranno che beneficiare di una migliore comunicazione e gestione dei propri dati e del proprio account. Inoltre, ridare nuova vita ai gruppi renderà l’esperienza degli utenti su LinkedIn ancora più connessa e coinvolgente.

I social media sono in costante evoluzione e il successo dei vostri sforzi di digital marketing dipende in gran parte dalla vostra capacità di usare gli ultimi aggiornamenti delle piattaforme a favore del vostro business. Stay tuned.

di Alexia Altieri
Fonte: ninjamarketing.it

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *