Come Costruire una Brand Identity Efficace

Emergere nella giungla del web è sempre più difficile: la quantità e la qualità dei competitor aumenta di giorno in giorno, di ora in ora, e così diventa necessario investire nell’identità del proprio brand, per entrare (e restare) nella testa dei consumatori. In una parola, dobbiamo fare engagement per affermare il nostro brand.

Brand Identity: le basi

Anzitutto il nostro brand deve avere uno scopo – quello che in gergo si chiama mission – e anche una vision. Dove vogliamo arrivare? Qual è il nostro posizionamento? Che cosa offriamo più dei nostri concorrenti?

I clienti, oggi, tendono a staccarsi dall’etichetta di consumatori: non sono più utenti passivi di un meccanismo, ma al contrario vogliono partecipare, identificarsi, connettersi con l’azienda, e attraverso l’acquisto o la fruizione di servizi, vivere un’esperienza. Ecco perché la nostra identità dev’essere così solida.

In realtà l’identità del brand non è qualcosa da comunicare soltanto all’esterno, ma può (e in alcuni casi deve) esprimere tutta la sua forza anche all’interno dell’azienda, per dare una direzione e per motivare dipendenti e collaboratori.

Come costruire una Brand Identity: le domande giuste

  • Che cosa rappresenta la mia azienda per il mercato?
  • Come si posiziona la mia azienda rispetto ai competitor?
  • In che modo il mio prodotto o servizio rappresentano una soluzione per i miei clienti?
  • Perché un cliente dovrebbe scegliere la mia azienda invece di un’altra?

Rispondere a queste domande in modo sincero ci porterà a costruire un’identità aziendale solida. Ogni azienda è diversa da un’altra, così come ogni prodotto o servizio ha la possibilità di distinguersi sul mercato: dobbiamo soltanto trovare le caratteristiche giuste e comunicarle nel migliore dei modi.

Come comunicare la nostra identità

Oggi abbiamo a disposizione moltissimi canali, online e offline, per raggiungere (e colpire) il nostro target. Dobbiamo valutare attentamente quale strategia si addice di più non soltanto alle nostre possibilità (anche economiche), ma soprattutto alla nostra stessa identità, in modo da stabilire una coerenza narrativa tra significante e significato.

Per esempio, possiamo affidare la comunicazione della nostra identità alla rete sociale che andremo a costruire con la pubblicità, oppure affidare le chiavi del nostro brand a un personaggio scelto per le sue caratteristiche, quello che nel marketing tradizionale è un testimonial, e che nei social è un influencer. Ancora meglio, possiamo usare più canali integrati all’interno di un piano strategico.

Chiediamoci:

  • Dove troviamo il nostro target?
  • Quali spazi e piattaforme frequenta?
  • Chi sono le nostre marketing personas?
  • Quale device utilizzano?
  • Che tipo di contenuti preferiscono?

L’identità dei competitor

A questo punto dobbiamo andare a dare un’occhiata a casa della concorrenza e capire come funziona la loro azienda e soprattutto il loro piano strategico di advertising e comunicazione. Nello specifico:

  • Quali sono i loro punti di forza?
  • Quali invece i punti di debolezza?
  • In che cosa differiscono dalla nostra azienda?
  • Dove possiamo vincere e dove invece rischiamo di perdere?

Concentrarci sui competitor sarà fondamentale per modellare la nostra identità anche su quelle che in un certo momento possono essere le opportunità offerte dal mercato.

Brand Identity: l’importanza del visual

Uno degli aspetti più importanti della nostra identità è proprio il visual: forme e colori comunicano istantaneamente un messaggio, talvolta recepito in modo inconscio. Diamo un’occhiata alla psicologia dei colori e non lasciamo niente al caso.

Ricorda che comunicare l’identità del brand significa trasmettere un messaggio e dei valori: non conta quindi soltanto il contenuto, ma anche come riusciamo ad esprimerlo. E qualunque azione facciamo, dal sito web alle pagine social, da una risposta del servizio clienti al copy di un post di Facebook o Instagram, ogni comunicazione dà un’immagine di noi: scegliamo in ogni momento come apparire.

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
In questo articolo:
Emergere nella giungla del web è sempre più difficile. Diventa necessario investire nell’identità del proprio brand, per entrare nella testa dei consumatori.